L’OMS esamina possibili disturbi di udito legati al vaccino

Marzo 30, 2022

/

Scritto da : giornalemercurius

/

Categoria: MARZO 2022, MEDICINA, SANITÀ, Scienza

L’OMS esamina possibili disturbi di udito legati al vaccino

L’Organizzazione Mondiale della Sanità sta esaminando rare segnalazioni di perdita dell’udito e altri problemi uditivi in seguito al „vaccino“ COVID-19.

Le segnalazioni di acufene o tinnito riguardano 27 paesi, tra cui Italia, Regno Unito e Stati Uniti. La fascia di età delle persone che hanno accusato l’acufene va dai 19 ai 91 anni , di cui circa tre quarti sono donne.

Secondo l’OMS e le case farmaceutiche, le cause dell’acufene sono ancora sconosciute e non ci sarebbero prove che i vaccini possano causare problemi di udito.

Oltre un terzo delle segnalazioni provengono da personale del settore sanitario. Il caso più famoso è quello del vaccinologo Dr. Gregory Poland. Dopo aver sviluppato un acufene in seguito alla seconda dose, il medico specialista ha sollevato una serie di preoccupazioni circa gli eventi avversi con il suggerimento di condurre ulteriori accertamenti.

Nel suo bollettino, l’OMS precisa che l’80% dei casi di acufene segnalati si sono verificati dopo la somministrazione di Pfizer. Un portavoce ha dichiarato a NBC News che l’azienda farmaceutica non ha trovato “alcun nesso causale” tra il suo „vaccino“ e le segnalazioni di acufeni.

QUESTO IL DOCUMENTO DELL’AVV.RENATE  HOLZEISEN ⤵️

https://www.renate-holzeisen.eu/it/vaccino-pfizer-non-e-sicuro-ne-efficace/

SEGUITECI ANCHE SU TELEGRAM ⤵️
https://t.me/+KYzYz6554sQ4YWNk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.