Alitalia, dal 15 ottobre stop ai voli: cosa fare coi biglietti già acquistati

Alitalia in Amministrazione Straordinaria dalla mezzanotte del 25 agosto non vende più biglietti per voli dal 15 ottobre 2021. Contestualmente invierà una comunicazione tempestiva e diretta, tramite e-mail, ai clienti che hanno acquistato voli in partenza dal 15 ottobre.

Il governo ha messo a disposizione 100 milioni di euro per la tutela dei consumatori. Si potrà chiedere il rimborso dei tagliandi o, in alternativa, cambiare data o itinerario del viaggio. Alcune opzioni però sono a pagamento. Ecco tutte le indicazioni della compagnia che cesserà il servizio:

I viaggiatori in possesso di un biglietto Alitalia con partenza programmata dal 15 ottobre in poi riceveranno una mail: saranno rimborsati o potranno sostituire il volo con un altro gestito dalla stessa Alitalia entro il 14 ottobre. ECCO COSA BISOGNA FARE: GUARDATE IL VIDEO👇👇👇👇👇

https://video.sky.it/news/economia/video/ita-alitalia-biglietti-acquistati-millemiglia-689577


REQUISITI – I passeggeri che hanno diritto al rimborso o alla sostituzione del volo devono avere un biglietto Alitalia che inizia con “055” acquistato entro il 24 agosto 2021, con data di viaggio dal 15 ottobre 2021, “per/da qualsiasi destinazione/origine in tutto il mondo”Ita-Alitalia, biglietti già acquistati e MilleMiglia: cosa succede ora


COME CHIEDERE IL RIMBORSO – I viaggiatori che hanno comprato il biglietto sul sito di Alitalia dovranno cliccare sul link presente nella e-mail di notifica della cancellazione. Per richieste di rimborso parziale i passeggeri possono rivolgersi al call center. Chi invece ha acquistato in agenzia di viaggio potrà rivolgersi direttamente all’esercizio.


A QUANTO AMMONTA IL RIMBORSO – 
Il rimborso equivarrà al prezzo al quale il biglietto è stato acquistato e senza penale. Per chi utilizzerà solo uno dei viaggi della prenotazione — ad esempio volerà all’andata con Alitalia, ma poi tornerà con un’altra compagnia — Alitalia rimborserà il valore residuo del biglietto per il viaggio non effettuato


MODIFICA DELLA PRENOTAZIONE – Il passeggero che ha ricevuto l’e-mail può, in alternativa, modificare la prenotazione attraverso il «rebooking» o «rerouting». E’ possibile cambiare l’itinerario per raggiungere la destinazione originaria o tornare al punto di origine del viaggio senza integrazione tariffaria, su un volo utile per il passeggero ed entro il 14 ottobre 2021 (ultima data di rientro).

COSA E’ IL REBOOKING – Un esempio di rebooking: chi ha acquistato un volo di Alitalia con partenza il 10 ottobre e ritorno il 15 ottobre Milano-Roma potrà anticipare gratuitamente il rientro a Milano al 14 ottobre (a seconda della disponibilità dei posti), ultimo giorno di operazioni di Alitalia.

MODIFICA DELLA DESTINAZIONE – Sarà possibile, in alternativa, modificare la destinazione originaria, ma in questo caso è prevista l’eventuale integrazione tariffaria e in ogni caso per viaggiare entro il 14 ottobre 2021 (ultima data di rientro). Con l’esempio precedente una persona può decidere di cambiare il volo Milano-Roma (andata e ritorno) in un Milano-Palermo, ma sempre con spostamenti entro il 14 ottobre. Se il volo Milano-Palermo costa di più di quanto pagato dal Milano-Roma occorrerà pagare la differenza.


NIENTE RIMBORSI DIFFERENZE TARIFFARIE –Alitalia non rimborserà le differenze tariffarie. Se il volo Milano-Palermo costa 100 euro e quello originario (Milano-Roma) è costato 110 euro, i 10 euro di differenza non verranno restituiti al cliente.

SOLO DESTINAZIONI NAZIONALI PER MODIFICHE ITINERARI – Il cambio di destinazione sarà possibile solo: per biglietti nazionali su destinazioni nazionali e per biglietti internazionali su destinazioni internazionali.

A CHI RIVOLGERSI – Per la modifica o il cambio della prenotazione, i passeggeri possono chiamare il call center oppure rivolgersi all’agenzia di viaggio che ha emesso il loro biglietto. I numeri del call center Alitalia sono: dall’Italia 892010 (a pagamento) e dell’estero +39 06 65649 (costo variabile in base al proprio piano tariffario per chiamate verso rete fissa).

PRENOTAZIONI SU SITI TERZI – In questo caso, l’utente deve contattare il servizio clienti del sito — come Booking.com o Skyscanner — attraverso il quale ha acquistato il volo e procedere con loro sulle modalità di modifica prenotazione o rimborso.

I BIGLIETTI MILLEMIGLIA – I viaggiatori in possesso di biglietti premio MilleMiglia prenotati su volo cancellato possono: contattare il call center per essere riprotetti, senza penale, su voli Alitalia oppure voli operati di Partner SkyTeam e altri partner frequent flyer entro il 14 ottobre 2021; richiedere la modifica della destinazione, con integrazione delle miglia se necessario, sui voli Alitalia o sui voli operativi di partner SkyTeam e altri partner frequent flyer per volare entro il 14 ottobre 2021.

IN CASO DI RINUNCIA BIGLIETTI MILLEMIGLIA –In alternativa i passeggeri con biglietti Millemiglia possono rinunciare al viaggio e chiedere il riaccredito delle miglia e il rimborso delle tasse e dei supplementi, cliccando sul link presente nel messaggio di notifica cancellazione.

_______________________
[Questo articolo è condiviso dal Comitato Tecnico Libera Informazione (Co.Te.L.I.), che vede la collaborazione di diversi giornalisti e blogger, tra cui le fondatrici Marzia  Chiocchi di Mercurius5.it e Monica Tomasello di CataniaCreAttiva.it, supportati da un team di medici ed avvocati, formatosi con l’unico intento di collaborare per la ricerca e condivisione della Verità sui principali fatti di rilevanza sia nazionale, che europea, che mondiale]

Puoi leggere anche qui👇

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *