NUNZIA ALESSANDRA SCHILIRO’, IN UNA LETTERA APERTA, RINGRAZIA IL SOSTEGNO DI MOLTA GENTE PER LA SUA LOTTA IN DIFESA DI DEMOCRAZIA E COSTITUZIONE

Da Nunzia Alessandra Schilirò, Vice Questore di Roma • 6 ottobre 2021

Carissimi amici,

il vostro sostegno affettuoso è un dono che spero di meritare sempre! Vi confesso che, a volte, mi commuovo leggendo i vostri messaggi e, anche quando mi si chiudono gli occhi per la stanchezza, non riesco a smettere. Avete un tale carico di Amore che la vita non potrà che ricompensarvi per tutto questo. Mi chiedete da quale mondo arrivo…

Quando mi sento triste e abbattuta per tutto quello che sto vivendo, sogno di arrivare da quel mondo fantastico di cui parlo nel mio libro e questo pensiero mi solleva.

Vi ringrazio anche perché erano anni che non aprivo buste e mi perdevo a leggere lunghe lettere. Non mi aspettavo tanto! Spero con tutto il cuore che gli autori di quelle lettere, antichi come me, possano leggere questo mio post, che contiene messaggi anche per loro.

Vi ricordo che, ricevendo migliaia di messaggi al giorno, è solo grazie ai miei amici che riesco a selezionare quelli che richiedono una risposta e poi rispondo pubblicamente così.

La prima risposta che voglio dare è sì. Sì, mi arrivano tutto il vostro affetto e sostegno e di questo vi sarò eternamente grata! Mi domandate anche che cosa potete fare per me. Resistere, mantenere il cuore sereno, conservare la certezza che io sono e sarò sempre dalla vostra parte e che le mie parole su quel palco erano davvero sincere, come avete percepito. Fidatevi del vostro intuito. Le malelingue fanno solo la loro parte e cercano persone piccole per farsi grandi. Riflettete con la vostra testa. Se avessi avuto altri fini, li avrei già potuti realizzare e mi avreste visto in tutte le trasmissioni televisive, alle chiusure di alcune campagne elettorali e non avrei due procedimenti disciplinari, di cui uno per destituzione e altri in arrivo, tanto meno rischierei di essere accusata ingiustamente di istigazione a disobbedire alle leggi, ex 415 c.p. (che, tra l’altro, da ex avvocato mi domando come possa stare in piedi!)

Chi pensa che io sia falsa o calcolatrice o non so che altro, credo dovrebbe riascoltare molte volte il mio discorso… E mi fermo qui perché le offese, l’odio, i soprusi e le denigrazioni voglio che restino lontani anni luce da me.

Fate caso che chi esercita il male, alla fine, si ritrova sempre solo, perché non vuole e non sa cosa siano la gioia e la forza della condivisione. Chi, al contrario, agisce per il bene di tutti si allinea con le leggi universali e, dunque, nulla teme e tutto vince. Mi chiedete quando questo accadrà. Quando smetteremo di aspettare e inizieremo a credere, saremo sorpresi.

A chi mi ha offeso rispondo che, per vedere bellezza negli altri, devi possedere la stessa bellezza.

A chi tenta di spaventarmi ricordo che io sono seguita per quello che sono, non per i benefici che posso concedere o per il timore che posso incutere. Chi mi segue ritrova se stesso nelle mie parole, perché i nostri spiriti sono affini.

Infine, vi segnalo che grandi uomini, oltre Gandhi hanno espresso concetti simili. Penso a Bertolt Brecht, che scrisse “Quando l’ingiustizia diventa legge, la resistenza diventa dovere”. Ad Aldo Moro che disse “Questo Paese non si salverà, la stagione dei diritti e delle libertà si rivelerà effimera, se in Italia non nascerà un nuovo senso del dovere  …Al singolo, o alla collettività, spetta la resistenza contro lo Stato, se esso avvalendosi della sua veste di sovranità, tenta di menomare i diritti sanciti dalla Costituzione e dalle leggi.” E a Sandro Pertini: “Dietro ogni articolo della carta costituzionale stanno centinaia di giovani morti nella resistenza. Quindi la Repubblica è una conquista nostra e dobbiamo difenderla, costi quel che costi”.

Infine, a chi mi dice che io avrei un dovere di imparzialità, consiglio di riascoltare a rallentatore le mie parole. Forse scoprirà che parlo di Costituzione, rispetto di diritti sanciti da fonti di diritto sovraordinate, nonché difesa e Amore del proprio Paese e dei propri concittadini. Tutti, nessuno escluso! Sogniamo un nuovo mondo perché, ricordiamocelo sempre, si realizza soltanto ciò che prima si sogna.

________________________
[Questo articolo è condiviso dal Comitato Tecnico Libera Informazione (Co.Te.L.I.), che vede la collaborazione di diversi giornalisti e blogger, tra cui le fondatrici Marzia  Chiocchi di Mercurius5.it e Monica Tomasello di CataniaCreAttiva.it, supportati da un team di medici ed avvocati, formatosi con l’unico intento di collaborare per la ricerca e condivisione della Verità sui principali fatti di rilevanza sia nazionale, che europea, che mondiale]

Puoi leggere anche su👇

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *