Proviamo a RISPIEGARE…per i DURI di comprendonio!!!!!

Dott. Luca Speciani

Non è difficile. Il vaccinato ottiene il foglio verde senza necessità di tampone (può quindi essere positivo, cioè infetto, senza saperlo). Il non vaccinato (che potrebbe anche esserlo per fragilità, non per scelta), se vuole accedere ai luoghi previsti dalla legge, deve avere tampone negativo, cioè essere non infetto. Va però a mescolarsi con vaccinati potenzialmente infetti e esentati da qualunque controllo, che facilmente lo infetteranno.

Green Pass

Signor presidente (che passerà alla storia come il più inetto, incapace e servile mai eletto) ci stupisca con un gesto forte e coraggioso. Tanto tra vent’anni né la io né lei ci saremo più, e i vostri giochetti di palazzo non li ricorderà più nessuno. Si faccia ricordare invece per una reazione virile. Bocci i provvedimenti anticostituzionali di questi cialtroni, tutti riuniti nel governo a cui lei ha dato consenso e vita. Perché se il foglio verde non ha alcun senso da un punto di vista della prevenzione sanitaria, a che altro serve? È solo il primo passo verso un controllo sanitario occulto, e in futuro personale, sul modello dei crediti cinesi. Se accettiamo questa palese violazione della nostra privacy, che ha l’evidente scopo di limitare i nostri diritti costituzionali se non obbediamo ai diktat politici del satrapo di turno, è finita. Cioè, se non fosse chiaro dal disegnino: ai nostri menzogneri governanti (che non riceveranno più il lo mio voto, posto che me lo lascino esprimere, da qui all’eternità) non interessa in alcun modo che la pandemia rallenti o si fermi (visto che i vaccinati trasmettono serenamente il virus). Interessa solo spingere, con l’inganno, verso quella obbligatorietà vaccinale che l’Europa vieta esplicitamente, e che – come il foglio verde – ha tutt’altri obiettivi rispetto a quello dichiarato della tutela della salute pubblica

Interessasse qualcosa a costoro della pubblica salute si muoverebbero con incisività (come con Ampas richiediamo da anni) contro cancro, malattie cardiovascolari, diabete (tutte patologie contrastabili con dieta, divieto di fumo e pesticidi, controllo degli inquinanti e tassa sullo zucchero) che nel loro insieme uccidono in Italia ogni giorno più di mille persone, non le 15-20 (spesso gonfiate) che muoiono con Covid.

La stampa e la TV, allineate e prezzolate con in più la vergogna del nostro canone (che darebbe diritto a vedere rappresentate le opinioni di tutti), tacciono invece colpevolmente sia sui decessi da infarti e cancri così come tacciono sulle rivolte di piazza in Francia e in tutta Italia anti foglio verde (attivo, in tutto il mondo, solo nell’Italia e nella Francia dei servi Draghi e Macron), tacciono sui più di 20.000 decessi da vaccino descritti dall’EMA (sito Eudravigilance), e sull’incidenza drammatica di miocarditi fatali post vaccinali negli adolescenti. Ci mostrano invece ristoratori sorridenti che inneggiano alla democraticità delle nuove leggi e virologi da spiaggia vestiti da modelli. E l’ordine dei giornalisti: muto.

Sappiano che non dimenticheremo un solo nome.

Serve disobbedire, serve ribellarsi ora. Fare capire che ci siamo, che siamo in tanti, che questo paese è anche nostro e che, anche se indegnamente guidato da chi si fa beffe dei nostri diritti costituzionali, non molleremo di un centimetro.

Chi obbedisce oggi è complice. Noi non obbediremo e lotteremo con ogni mezzo fino all’ultimo perché nessuno possa impunemente prendersi gioco dei diritti che i nostri padri hanno conquistato a rischio della propria vita.

Il futuro dei nostri figli vale più di una partita di calcio o di una serata al ristorante o in discoteca. Siamo tanti, non abbiamo paura, vinceremo.

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<

Questo articolo è condiviso dal Comitato Tecnico Libera Informazione (Co.Te.L.I.), che vede la collaborazione di diversi giornalisti e blogger, tra cui le fondatrici Marzia  Chiocchi di Mercurius5.it e Monica Tomasello di CataniaCreAttiva.it, supportati da un team di medici ed avvocati, formatosi con l’unico intento di collaborare per la ricerca e condivisione della Verità sui principali fatti di rilevanza sia nazionale, che europea, che mondiale]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *