Il nuovo ordine mondiale e i suoi desideri criminali

Bill Gates, uno degli uomini più potenti della cabala mondialista e vicino alla famiglia Rockefeller, torna a parlare in pubblico e parla dell’impreparazione s far fronte alla “prossima pandemia”. Il solo fatto che i piani alti delle élite parlino già di una prossima pandemia artificiale sta a significare che quella attuale ormai praticamente è giunta. L’operazione terroristica del coronavirus non ha raggiunto gli obiettivi che il mondialismo si era prefissato. Il Grande Reset avrebbe già dovuto manifestarsi nella prima metà del 2021. I passaporti vaccinali avrebbero dovuto essere adottati in ogni singolo Paese del pianeta. I dissidenti che avessero rifiutato di sottoporsi all’inoculazione sperimentale avrebbero dovuto essere deportati in centri di detenzione COVID. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *