Scuola, scade il tampone durante la lezione: maestra trattata come appestata

È accaduto nel viterbese. Protagonista una maestra non vaccinata, che effettua 2 tamponi a settimana per l’ingresso a scuola

Il tampone scade durante la lezione, la maestra viene allontanata davanti agli alunni. La vicenda, consumatasi in una scuola primaria del viterbese, viene raccontata dal Messaggero. Il quotidiano riporta le parole dell’insegnante che, non vaccinata, per l’accesso a scuola aveva effettuato un tampone alle ore 8.40 del lunedì, con validità di 48 ore. 

La maestra prosegue il suo racconto dicendo di essere stata immediatamente allontanata dalla classe. Per lei soltanto il tempo di rientrare in classe per riprendere la borsa davanti agli alunni, che non riuscivano a comprendere cosa stesse accadendo. L’insegnante si sfoga:

Un commento su “Scuola, scade il tampone durante la lezione: maestra trattata come appestata”

  1. DOPO 48 ORE SEI AUTOMATICAMENTE INFETTO.
    I VACCINATI INVECE , ANCHE CON STARNUTI DA LAMA E TOSSE DA ROSPI SONO PER LEGGE SANI, LIBERI , BELLI CON BIONDE CHIOME E OCCHI AZZURRI…I NUOVI ARIANI.

    DITTATURA NAZISTA MASSONA SATANISTA DEL NWO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *