SINDACATO DEI CARABINIERI: “IL GREEN PASS E’ LEGGE INACCETTABILE”. PARTE LA PROTESTA

Siamo soliti obbedir tacendo e tacendo morir”

ma a tutto c’è un limite. Viviamo pur sempre in una democrazia’. Così, in un’ intervista ha parlato Antonio Nicolosi, Segretario Generale del Sindacato dei Carabinieri Unarma, commentando il decreto del Governo sul Green pass, obbligatorio dal 15 di ottobre.

Un ‘provvedimento discriminatorio’, lo definisce Nicolosi. ‘Abbiamo dunque inviato a Mario Draghi e alla Corte Europea dei diritti dell’uomo una lettera in cui chiediamo tamponi gratuiti per i militari dell’Arma visto che si parla di vaccinazione come ‘scelta personale’, e in quanto tale va rispettata e tutelata. E chiediamo inoltre una revoca del provvedimento o quantomeno un confronto. Noi siamo e resteremo fedeli alla Costituzione, ma quella sul Green pass è una legge inaccettabile e incostituzionale’, sottolinea.

Sindacato dei carabinieri: ‘I paradossi sono evidenti’

Un esempio? Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può dormire in caserma e condividere lo stesso bagno. E circa la possibilità di fare comunque il tampone, non è così semplice. Un altro esempio? Se faccio il servizio radiomobile per 48 ore nostop, non posso certo fermarmi per fare il tampone. E se la validità dello stesso è scaduta? Interrompo il lavoro sul territorio? Ecco, tutta questa poca chiarezza non garantisce certo la sicurezza sanitaria dei cittadini’.

Infine Nicolosi fa una riflessione sul prezzo dei tamponi: ‘i Parlamentari avranno accesso ai tamponi gratis. Bene, allora qualcuno dovrebbe spiegarmi perché uomini dello Stato che rischiano ogni giorno la vita debbano pagarsi il tampone di tasca propria, intaccando il loro già discutibile stipendio.

Abbiamo inoltre problemi di organico che se entra sotto pressione -chiarisce- non possiamo neanche garantire il servizio di vigilanza al vaccino. Continueremo a scrivere a tutti i livelli, alle istituzioni europee e al comando generale e sulla direttiva del ministero della Salute circa le mense, siamo pronti a sporgere denuncia all’autorità giudiziaria’ conclude. 
________________________
Questo articolo è condiviso dal Comitato Tecnico Libera Informazione (Co.Te.L.I.), che vede la collaborazione di diversi giornalisti e blogger, tra cui le fondatrici Marzia  Chiocchi di Mercurius5.it e Monica Tomasello di CataniaCreAttiva.it, supportati da un team di medici ed avvocati, formatosi con l’unico intento di collaborare per la ricerca e condivisione della Verità sui principali fatti di rilevanza sia nazionale, che europea, che mondiale

Puoi leggere anche su👇

2 pensieri riguardo “SINDACATO DEI CARABINIERI: “IL GREEN PASS E’ LEGGE INACCETTABILE”. PARTE LA PROTESTA”

  1. Non stupisce, anzi, trova tutti concordi (non certo il gregge impaurito di quelli della corsa al vaccino per lavorare), l’azione di protesta di un sindacato dei carabinieri contro il documento incostituzionale e discriminatorio del greenpass!
    Sconcerta, di contro, la supina accettazione con la quale larga parte delle forze dell’ordine di carabinieri e polizia e finanza, in ossequio agli ordini illegittimi dei loro superiori, non abbia trovato il coraggio e la dignità di disattendere tali ordini dalle conseguenze che, sotto gli occhi di tutti, si rivelano pericolose e dannose per la popolazione intera! Disattendere ordini ingiusti e criminali è un dovere per chiunque, per gli uomini e le donne in divisa in particolare. Quando si giungerà alla Norimberga atto II, gli artefici del grande crimine di oggi e tutti i loro sciocchi servitori, saranno processati, ed emarginati dalla società e senza sconti!

  2. 🇮🇹 Un avvicinamento mediocre,
    il Green Pass è anticostituzionale com’è anticostituzionale l’obbligo del vacci-no com’è anticostituzionale il DPCM dello stato di emergenza Pandemico inventato. Saluti🇮🇹

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *