NO COMMENT! PAPA FRANCESCO INVOCA LA CENSURA DEI SOCIAL “ IN NOME DI DIO”

22 Dicembre 2021 – di Marzia MC Chiocchi – Redazione Co.Te.Li

LA NOTIZIA NON È FRESCA DI STAMPA, MA LA PUBBLICHIAMO PERCHÉ OGNUNO DI NOI IMPARI A DISCERNERE SU MOLTE COSE. PAPA FRANCESCO, DUE MESI FA, HA SCOMODATO DIO PER INVOCARE LA CENSURA DEI SOCIAL MEDIA, IN MODO CHE NON POSSANO CONDIVIDERE “INFORMAZIONI FALSE” (DICE LUI), VERISSIME, DICIAMO NOI!

E NOI, TALI NOTIZIE, LE RIMARCHIAMO E RICONDIVIDIAMO PERCHÉ NON SI PERDA MAI DI VISTA, LA CARITÀ CRISTIANA😱 L’ESEMPIO DI “DEMOCRATICITÀ”😱 DI “FRATELLANZA” 😱 E DI “GIUSTIZIA”😱😱😱 CHE PAPA FRANCESCO STA DANDO AL MONDO INTERO. LA RICHIESTA DEL PONTEFICE E’ STATA DI GRANDE PERICOLOSITÀ, OLTRE CHE BLASFEMA! MA COME SI PERMETTE DI RIVOLGERSI A DIO CHIEDENDO UNA FORMA DI SOPRUSO E OPPRESSIONE NEI CONFRONTI DEI POPOLI! LA SUA ORIGINE ARGENTINA, CHE DI REPRESSIONE E DITTATURA NE PUÒ PARLARE BEN DONDE, SPIEGA L’ATTEGGIAMENTO NEFASTO DI QUEST’UOMO, CHE, INSIEME ALLA SUA FORMAZIONE GESUITA, LO PRESENTA COME ESPRESSIONE OSCURANTISTA DI UNA CHIESA CHE HA PERSO LA STRADA MAESTRA! PURTROPPO, LO STATO E LA CHIESA, SONO ORMAI PIENAMENTE IN CRISI! ECCO PERCHÉ, SPESSO, PENSIAMO AD UN RITORNO AI TEMPI BUI DEL MEDIOEVO! ALLORA SI APRÌ LA STRADA PER LA RIFORMA PROTESTANTE…E OGGI? UN NUOVO SCISMA?

UNA COSA È CERTA. DIO UNISCE, NON DIVIDE. E QUESTO PAPA NON È CERTO SIMBOLO DI PACE! MA DA DOVE È USCITO?…BEH CHI SA…”SA”!

A TAL PROPOSITO, PUBBLICHIAMO DUE LINK, PER FAR MEGLIO COMPRENDERE IN CHE MANI È LA CHIESA!
LEGGETE ⤵️⤵️⤵️

E ANCHE QUESTO: ⤵️⤵️⤵️

https://www.washingtontimes.com/news/2021/oct/19/pope-francis-begs-social-media-firms-block-fake-ne/

________________________
[Questo articolo è condiviso dal Comitato Tecnico Libera Informazione (Co.Te.L.I.), che vede la collaborazione [di diversi giornalisti e blogger, tra cui le fondatrici Marzia  Chiocchi di Mercurius5.it e Monica Tomasello di CataniaCreAttiva.it, supportati da un team di professionisti (insegnanti, economisti, medici, avvocati, ecc.) formatosi con l’unico intento di collaborare per la difesa della libertà di espressione (art. 21 della Costituzione Italiana e art. 11 della Carta dei Diritti fondamentali dell’Unione Europea) e per la ricerca e condivisione della verità sui principali argomenti e fatti di rilevanza sia locale che globale]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *