Lettera del prof. Andrea Camperio Ciani, ordinario all’Universita’ di Padova, al rettore e ai due ministri citati. Vi prego la massima diffusione.

Collega Rettore,

(non uso superlativi per cio’ che segue),

io sottoscritto prof Andrea Camperio Ciani, professore ordinario di codesta libera Universita’ degli studi di Padova, avendo appreso dal decreto rettorale dell’obbligatorieta’ della tessera green pass per svolgere lezioni , dichiaro formalmente, a lei , e per conoscenza al ministro della universita’ Messa ed al ministro della sanita’ Speranza, che avro’ l’onore e la dignita’ di rimettere davanti a lei in mio green pass, accettando la sua  dimissione dall’ insegnamento dei miei corsi di evolutionary psycology, genes mind and social behavior,e animal and human behavior, e la radiazione della mia cattedra di insegnamento quale professore ordinario, e sospensione dell’intero stipendio. Io mi prendo la responsabilita’ di ciò ‘ che affermo, e aspetto il suo decreto di radiazione da codesta uUniversita’ di Padova.

Sottolineo che in una universita’ libera quale credevo fosse, l’appartenenza a tessere di partito, fasciste o di green pass fossero avulse, dato lo spirito libertario e democratico che credevo ci appartenesse. Sono fiero pronipote del prof. Costanzo Zenoni, che rinuncio’ alla cattedra di Anatomia all’Universita’ di Milano  per non aderire al partito fascista. Antenati patrioti, eroi,e pensatori, mi avevano illuso che l’universita’ avesse appreso principi di libertà e democrazia, vedo che così non e’ e me ne assumo le responsabilita’.

Mi rifaccio al patto sociale di Hobbs, che piu’ di trecento anni fa, sanciva quanta liberta’ il cittadino dovesse abdicare allo stato e quanta tenersela, dichiaro che in nome della libertà,’ individuale, per tutti i no vax che non condivido, ma tollero, insieme a testimoni di Geova,  ed ai timorosi, o male informati, ritengo che discriminarli sia opera liberticida ed oscurantista. Sono quindi fiero di rimetterle il mio mandato  ed attendo il suo decreto di licenziamento.

Viva la liberta’ qualunque essa sia

[Questo articolo è condiviso dal Comitato Tecnico Libera Informazione(Co.Te.L.I.), che vede la collaborazione di diversi giornalisti e blogger, tra cui le fondatrici Marzia  Chiocchi di Mercurius5.it e Monica Tomasello di CataniaCreAttiva.it, supportati da un team di medici ed avvocati, formatosi con l’unico intento di collaborare per la ricerca e condivisione della Verità sui principali fatti di rilevanza sia nazionale, che europea, che mondiale]

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<
Leggi anche qui👇

9 pensieri riguardo “Lettera del prof. Andrea Camperio Ciani, ordinario all’Universita’ di Padova, al rettore e ai due ministri citati. Vi prego la massima diffusione.”

    1. Ma chi si inginocchia,sono satanisti senza anima venduti al sodalo dell’alta finanza…quelli che piu’ di altri ( a parole) dovevano garantire i diritti dei lavoratori e dei cittadini tutti. Oramai il NWO si e’ impadronito del mondo intero,sono i poteri forti dell’alta finanza e le URLD LOGES ” grande massoneria universale che governano veramente dall’alto della piramide tramite i loro camerieri gabellieri.

  1. Tutti i colleghi, dovrebbero seguire il suo esempio, in nome e a tutela di quella democrazia tanto sbandierata, ma sempre piú calpestata.

  2. Forse il valore del suo nome avrà qualche possibilità di emergere in questa paradossale melma in odore di regime in cui nessuno alza la testa e si nasconde dietro le mascherine.

  3. …. la coerenza non paga , ma l’ animo la nostra essenza vola verso l’ infinito ….. . Se non esistessero persone così’ non ci sarebbe la Democrazia …… , ma ormai sembra che quasi tutti desiderino la dittatura ….. ! mahh ….. !

  4. Farò leggere con orgoglio questa lettera alle mie figlie di 10 e 13 anni con la certezza che insegni loro più di anni di dad. Grazie!

  5. Grandissimo professor Camperio, davvero grande il suo coraggio, abbiamo bisogno di persone come lei per una Italia libera di pensare…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *