“Tutela anticensura”: nato un comitato, in difesa di chi ha subito abusi alla propria libertà di espressione

Avv. Paolo Sceusa

(di Monica Tomasello)

02/09/2021 – Si è costituito un gruppo di giuristi ed avvocati di livello, fra cui l’avvocato prof. Paolo Sceusa, il quale ha deciso di lanciare una estesa campagna frontale giudiziaria per il ripristino e per il risarcimento dei danni subiti da tutti quelli che hanno patito una censura alla loro libertà di espressione da parte delle varie piattaforme social e web (rimozione di post, account, ecc.). A tale fine lancia un appello a tutti coloro i quali, giuristi, avvocati o giornalisti, operano a vario titolo all’interno di qualsiasi contenitore del libero pensiero giuridico, e, contestualmente, a tutti quei “silenziati” legittimati ad agire, ad unirsi in questa “lotta” contro i “Moloch” dello strapotere censorio.

Il riferimento, per chi si sente legittimato, perché colpito dal silenziamento, o per chi voglia spendere la sua collaborazione giuridica, è questo indirizzo: tutela.anticensura@libero.it

“HANNO PERSO ALTRE VOLTE,

PERDERANNO ANCORA!”

(Paolo Sceusa)

Nel seguente VIDEO – (portato all’attenzione della nostra redazione dagli avvocati Serafina Lentini e Michele Pappalardo) – il prof. Sceusa spiega i termini e le modalità per aderire

[Questo articolo è condiviso dal Comitato Tecnico Libera Informazione (Co.Te.L.I.), che vede la collaborazione di diversi giornalisti e blogger, tra cui le fondatrici Marzia Chiocchi di Mercurius5.it e Monica Tomasello di CataniaCreAttiva.it, supportati da un team di medici ed avvocati, formatosi con l’unico intento di collaborare per la ricerca e condivisione della Verità sui principali fatti di rilevanza sia nazionale, che europea, che mondiale]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *