Assemblea dell’Ordine dei Medici. Volano insulti e spintoni per protestare contro l’obbligo vaccinale [VIDEO]

Una quarantina di medici  ha fatto protestato all’interno del Pineta Palace Hotel di Roma interrompendo l’assemblea dell’Ordine dei medici che stava discutendo l’approvazione del bilancio per il 2022. Hanno urlato contro i relatori e protestato contro l’obbligo vaccinale.

LE IMMAGINI⤵️

LA PROTESTA

Sono volati indulti come: “Vergogna, vergogna!” e anche “Ignoranti, ignoranti!”, oltre che “Mafiosi”, e il presidente Magi ha chiesto l’intervento delle forze dell’ordine. L’attacco arriva proprio in un momento in cui il governo sta pensando di estendere la vaccinazione obbligatoria ad altre categorie professionali, soprattutto ai lavoratori che si trovano a stretto contatto con il pubblico. Ottima la presa di posizione di questo gruppo di medici, troppo pochi, purtroppo, rispetto ai tanti che stanno continuando a tacere , zavorrati su chi sta lottando al posto loro. Meglio tardi che mai, possiamo dire! Ma se non darete seguito a questa incursione, è come averci preso per i fondelli un’altra volta!

Pres. Antonio Magi

Tra i medici in rivolta, una cinquantenne romana che lavora nell’azienda ospedaliera San Camillo-Forlanini che ha spiegato: “Nell’Ordine dei medici ci sono professionisti che non pagano la tassa annuale, ma invece ci si sbriga a sospendere i medici che non sono vaccinati. Per il fatto di non essere vaccinata sono stata demansionata: ora il mio compito è contattare i pazienti per fissare gli appuntamenti sull’assistenza medica”.

Assemblea sospesa e rimandata

I manifestanti hanno accusato il consiglio dell’Omceo di”non aver sospeso chi era moroso e di averlo fatto per i medici che non si sono vaccinati”. L’assemblea è stata sospesa e rinviata a data da destinatarsi.

NON SI È FATTO ATTENDERE IL COMUNICATO DELL’ASSOCIAZIONE “CONTIAMOCI”, che raggruppa quei medici che vogliono tornare alla medicina “di sempre”, dove l’indipendenza del medico nella scelta della cura sia custodita, dove la ricerca scientifica sia libera da interessi speculativi, dove le figure professionali cooperino in armonia per il bene del paziente, ognuno nel pieno della propria dignità professionale e nella gerarchia dettata dalle competenze specifiche e dal rispettivo grado di responsabilità.

ECCO IL TESTO ⤵️⤵️⤵️


FONTI: ⤵️


________________________

[Questo articolo è condiviso dal Comitato Tecnico Libera Informazione (Co.Te.L.I.), che vede la collaborazione di diversi giornalisti e blogger, tra cui le fondatrici Marzia  Chiocchi di Mercurius5.it e Monica Tomasello di CataniaCreAttiva.it, supportati da un team di professionisti (insegnanti, economisti, medici, avvocati, ecc.) formatosi con l’unico intento di collaborare per la difesa della libertà di espressione (art. 21 della Costituzione Italiana e art. 11 della Carta dei Diritti fondamentali dell’Unione Europea) e per la ricerca e condivisione della verità sui principali argomenti e fatti di rilevanza sia locale che globale]

Puoi leggere anche su 👇

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *