Svezia e Danimarca: stop al vaccino Moderna per i giovani. Procura miocarditi e altri effetti avversi”. E L ‘ITALICA POLITICA CHE FA?

21 Dicembre 2021 – Redazione Co.Te.Li

Svezia e Danimarca dicono stop alla somministrazione del vaccino Moderna ai giovani. La Svezia sospenderà in via precauzionale l’uso di Moderna per i nati dopo il 1991, in Danimarca, a seguito dei dati preliminari di un nuovo studio che sembrano evidenziare rischi di miocardite, si è deciso invece per la sospensione agli under 18.

Le autorità scandinave hanno preso questa decisione, in seguito delle segnalazioni di possibili effetti collaterali rari, come la miocardite. In Svezia, dunque, le persone di età compresa tra 12 e 15 anni riceveranno solo il vaccino Pfizer.

Come riporta Quotidiano Sanità, anche in Danimarca, l’agenzia sanitaria nazionale, ha affermato che i dati indicano un aumento di miocardite e pericardite tra i giovani e i giovani adulti vaccinati. “la connessione è particolarmente chiara, specialmente dopo la seconda dose”. Per questo è stato raccomandato il vaccino di Pfizer.

Il Gioco delle Tre Carte

E POI DITECI CHE NON SI TRATTA DI UNA SPERIMENTAZIONE SULL’UOMO!!! QUANDO APPRENDO QUESTE NOTIZIE MI VIENE IN MENTE UN FAMOSO SLOGAN…CARTA VINCE, CARTA PERDE…LANCIATO DAI TRUFFATORI DURANTE LE FESTE DI PAESE IN ATTESA CHE IL “POLLO” DI TURNO SI FERMI PER TENTARE LA FORTUNA…

________________________

[Questo articolo è condiviso dal Comitato Tecnico Libera Informazione (Co.Te.L.I.), che vede la collaborazione [di diversi giornalisti e blogger, tra cui le fondatrici Marzia  Chiocchi di Mercurius5.it e Monica Tomasello di CataniaCreAttiva.it, supportati da un team di professionisti (insegnanti, economisti, medici, avvocati, ecc.) formatosi con l’unico intento di collaborare per la difesa della libertà di espressione (art. 21 della Costituzione Italiana e art. 11 della Carta dei Diritti fondamentali dell’Unione Europea) e per la ricerca e condivisione della verità sui principali argomenti e fatti di rilevanza sia locale che globale]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *