La sopravvissuta ebrea ai campi di concentramento, dice la sua su quello che sta accadendo

Fonte: Riccardo Paccosi.

Questa testimonianza, di cui esiste un video su you tube, la dedichiamo, innanzitutto agli ipocriti che, dopo aver per 15 mesi dato del negazionista – e quindi del nazista – a chiunque esprimesse un dissenso sulla gestione della pandemia, adesso si mettono a starnazzare come oche perché qualcuno fa notare l’analogia giuridica tra Green Pass e leggi razziali.
Vera Shavad, ebrea e attivista politica contro gli abusi in ambito medico-sanitario, è sopravvissuta da bambina a un campo di concentramento nazista: ebbene, non soltanto dice che la situazione attuale presenta enormi similarità con allora ma afferma anche che il nuovo totalitarismo biosecuritario è, in prospettiva, ancora più pericoloso del nazismo tedesco.
Inoltre, l’anziana attivista dice cose molto interessanti su Klaus Schwab.

“Le leggi di esclusione impedivano alla famiglia di partecipare alle attività normali. I nostri beni sono stati confiscati, ci è stato proibito di partecipare a tutti gli eventi scolastici, religiosi e culturali. I viaggi erano vietati agli ebrei.” (ricorda qualcosa?)

“Ciò che distingue l’Olocausto da tutti gli altri genocidi di massa è il ruolo centrale che ha avuto l’establishment medico, l’intero establishment medico. Ogni passo del processo omicida è stato approvato dall’establishment medico accademico e professionale. I professionisti della medicina e le rispettabili società e istituzioni mediche danno un’apparenza di legittimità all’assassinio di massa dei civili.”

“Le aziende che hanno tratto profitto dall’Olocausto includono Standard Oil e Chase Manhattan, entrambe di proprietà dei Rockefeller, IBM, Kodak, Ford, Coca-Cola, Nestle, BMW e naturalmente IG Farben e Bayer.”

“Oggi, si tratta di andare oltre Hitler.
Hitler guardava solo all’Europa e alla conquista della Russia, ma non pensava in modo globale. Questo è globale.”

“Il problema non è il virus, il problema è l’eugenetica. Non è mai scomparsa, e questa classe, le élite, credono davvero di essere superuomini e che noi siamo tutti subumani. Ci sono persone che sono assolutamente malvagie. Non riconoscono la specie umana come tale. Una volta avviato questo sistema a due livelli, non sarete in grado di impedire un olocausto globale.”

Vedete e ascoltate il video su YouTube: Le radici del male ( in conversazione con Vera Shavaz)

Questo articolo è condiviso dal Comitato Tecnico Libera Informazione(Co.Te.L.In.), di cui fa parte anche Catania CreAttiva, e che vede la collaborazione di diversi giornalisti e blogger, fra cui Mercurius5 ed “Il Re è Nudo” , supportati da un team di medici ed avvocati, formatosi con l’unico intento di collaborare per la ricerca e condivisione della Verità sui principali fatti di rilevanza sia nazionale, che europea, che mondiale]

Puoi leggere questo articolo anche su:

https://cataniacreattiva.it/la-sopravvissuta-ebrea-ai-campi-di-concentramento-dice-la-sua-su-quello-che-sta-accadendo/

4 pensieri riguardo “La sopravvissuta ebrea ai campi di concentramento, dice la sua su quello che sta accadendo”

  1. Mi fa schifo la “Sig.ra” Liliana Segre, che oggi al TG5, HA NEGATO OGNI ACCOSTAMENTO della situazione attuale, a quella del NAZISMO; definendo “OSCENO QUESTO ACCOSTAMENTO”!
    Mi viene PREPOTENTEMENTE spontanea, esternare una considerazione, ma ritenendomi superiore a Lei: “TACCIO”!!

    1. No invece non bisogna tacere …. Tacendo si acconsente a loro di andare avanti con le loro idee disumani bisogno affrontarli e metterli a tacere loro …..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *