NON E’ CONTESTABILE L’ATTESTAZIONE DI ESONERO O DIFFERIMENTO DELLA VACCINAZIONE RILASCIATA DAL MEDICO

La Redazione

Molte ASL, su indicazione del Ministero della Salute hanno istituto commissioni di valutazione dei contenuti degli attestati di differimento e/o esonero. Il pretesto è dato dall’espressione letterale della norma di riferimento, vale a dire l’art. 4 comma 2 della legge 76/2021 laddove  essa afferma che il medico di medicina generale attesta l’esonero o il differimento previa verifica di documentazione.

I meri attestati, sprovvisti di documentazione d’appoggio,vengono ritenuti insufficienti dalla ASL e conseguentemente viene fissata la data della vaccinazione o inviata la comunicazione di sospensione. Si tratta di un’interpretazione del tutto errata. La norma citata prevede che la verifica documentale delle patologie che determinano l’esonero o il differimento deve essere effettuata esclusivamente e preventivamente, dal medico di medicina generale. Egli è l’unico soggetto titolare della prerogativa di conoscere lo stato di salute del paziente e,quindi, autorizzato a prendere cognizione dei documenti.
Non è consentita da un lato alcuna visione di documenti sanitari da parte delle ASL, dall’altro è vietata qualsiasi interferenza nella valutazione discrezionale effettuata dal MMG. Non deve,conseguentemente, essere allegata alcuna documentazione all’ASL oltre all’attestato del MMG. L’attesto del MMG fa stato fino a querela di falso: atto che le ASL si badano bene dal proporre.

Occorre opporre immediatamente  all’ASL,e con diffida di contestazione di responsabilità diretta del titolare procedimento, l’abuso di potere che compie attuando un simile comportamento. La celerità è essenziale.

Qualora qualcuno si trovasse nella situazione di dover far fronte ad un attacco di questo tipo è bene che si rivolga ad un legale. In linea di principio sarebbe possibile dettare una lettera standard da inviare all’Asl, ma poiché ogni attestazione di esonero o di differimento presenta delle specifiche peculiarità appare opportuna un’assistenza personalizzata. Io collaboro con l’avv. Mauro Sandri che è contattabile all’indirizzo: avv.maurosandri@gmail.com

2 pensieri riguardo “NON E’ CONTESTABILE L’ATTESTAZIONE DI ESONERO O DIFFERIMENTO DELLA VACCINAZIONE RILASCIATA DAL MEDICO”

  1. 🇮🇹 Questo non toglie il diritto di opporsi a volersi vaccinare a
    prescindere.
    Vi sono motivi strettamente Religiosi per i quali un individuo è libero di non voler inoculare nessun tipo di farmaco nel proprio organismo.
    Eccezionalmente per motivi di imminente rischio di morte, in quel caso, come previsto dalla legge, con l’approvazione scritta di un familiare. Saluti🇮🇹

  2. Condivido pienamente l’assunto di Antonio Ragozzino e aggiungo, che al rifiuto possono concorrere anche “le proprie convinzioni politiche”, diametralmente opposte a quelle dell’attuale governo (Artt, da 18 a 98 C.I.)!
    Circa la certificazione del medico curante (aimé), il problema sorge quando “E’ il proprio medico curante”, colluso col sistema, a non fornirti una “sponda”, per evitare …. “L’ ELISIR DI LUNGA VITA”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *