Adriano Celentano affonda Mentana: “Pure i No Vax hanno diritto di parola”. La Costituzione parla chiaro

Adriano Celentano attacca Enrico Mentana sulla questione dei No Vax. Il direttore del Tg La7 nei giorni scorsi aveva dichiarato: “Noi abbiamo dei doveri. Se c’è uno che dice che due più due non fa quattro ma cinque, e noi sappiamo che non è vero, quella persona non la dobbiamo invitare più. È semplice. Ma il cantante ha deciso di dire la sua sull’argomento e il suo parere è l’opposto rispetto a quello di Mentana. “No, Enrico, le cose sono cambiate. Oggi due più due può fare cinque e anche sei. Bisogna essere amici con quelli che hanno paura. Non puoi lasciarli fuori dalla porta. Anche tu hai paura, altrimenti non ti saresti vaccinato“.

È assurdo instaurare una guerra tra paurosi, ognuno deve comprendere l’altro. E l’altro sono io, tuo fratello”. Il cantante poi rilancia qualche spezzone di aspra lite televisiva. Licia Ronzulli contro Enrico Montesano. Andrea Scanzi contro Alberto Contri. Per concludere: “Forse è questo il giornalismo che vi piace, quello con le voci che si sovrappongono in modo che la gente a casa non capisca”. Lo ha riportato oggi affaritaliani.it.

_________________________

[Questo articolo è condiviso dal Comitato Tecnico Libera Informazione (Co.Te.L.I.), che vede la collaborazione di diversi giornalisti e blogger, tra cui le fondatrici Marzia  Chiocchi di Mercurius5.it e Monica Tomasello di CataniaCreAttiva.it, supportati da un team di professionisti (insegnanti, economisti, medici, avvocati, ecc.) formatosi con l’unico intento di collaborare per la difesa della libertà di espressione (art. 21 della Costituzione Italiana e art. 11 della Carta dei Diritti fondamentali[ dell’Unione Europea) e per la ricerca e condivisione della verità sui principali argomenti e fatti di rilevanza sia locale che globale]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *